Gente presa da dietro (ma anche da davanti)

di Andrea Devis

Una volta la mia professoressa dell’accademia mi disse che l’ispirazione per scrivere lei la trovava nelle cose orrende, nello schifo e in tutto quello che obiettivamente la faceva rabbrividire. Aggiunse anche che il mondo, in questo, rappresentava la più inesauribile delle fonti e che le bastava guardarsi intorno per recuperare spu(n)ti interessanti.

Spesso quando cammino per strada non posso fare a meno di ricordarmi le sue parole; osservo la gente, inorridisco e scatto foto. Ho messo insieme un piccolo album con i soggetti -nel bene ma soprattutto nel male- più meritevoli.

Fino al giorno in cui mi denunceranno o prenderanno a botte, continuerò a scattare foto a sproposito; come oggi pomeriggio, dove in un centro commerciale fuori Milano ho trovato del gran pane per i miei denti.

Ecco a voi il reportage.

"Schiacciarsi i brufoli sul treno, di fronte agli sguardi increduli, perplessi e un bel po' schifati degli altri passeggeri"

"Schiacciarsi i brufoli sul treno, di fronte agli sguardi increduli, perplessi e un bel po' schifati degli altri passeggeri" Parte 2 (con ancora più accanimento e precisione)

"a me la ricostruzione non serve!"

"esercizi strani -e apparentemente inutili- in palestra"

"invenzioni geniali: il salvabanana"

"nomi geniali: lo schizzetto. Ma a cosa servirà?" (notare l'inquietante scritta che primeggia sullo sfondo... "primo soccorso"... ?)

"accostamenti misteriosi: vagisil e dentifricio sbiancante"

"multifunzionalità; questo smacchiatore elimina le macchie di gelato. Ma anche di sangue."

"al centro commerciale in grande stile: ciabatta, tracolla e nonchalance"

"non ho neanche sessant'anni e guarda un pò cosa mi sono ridotta a fare; la dimostratrice all'Auchan di sabato pomeriggio" (con tutto il rispetto per le dimostratrici! loro sì che si fanno il paiolo!)

"stile."

"chiattone inibito. Indossa jeans che non si può permettere, esce di casa, cammina, e passa poi il tempo a coprirsi il culo con una t-shirt; purtroppo anche lei troppo piccola per coprire qualsiasi cosa"

"chiattona disinibita. Se ci penso bene io l'ammiro; si fa presto a sbattere il culo in faccia a tutti quando sei Belèn. Prova a essere una giovane elefantessa, poi ne riparliamo." (grazie a C. per la foto)

"e per concludere un consiglio: scegli Gesù. Soprattutto in autostrada!"

Annunci